Liberty in Sicily, la tappa di Salvalarte a Caltagirone

by Anita Astuto
Giugno 13, 2023

Il 10 giugno 2023 si è tenuta “Liberty in Sicily”, iniziativa promossa da Legambiente Sicilia e patrocinata da ADI Sicilia per celebrare la Giornata Mondiale dell’Art Nouveau nell’ambito della Campagna “Salvalarte” con itinerari e convegni sul tema, da Palermo a Messina, passando per Ispica, Barcellona Pozzo di Gotto e anche Caltagirone.

Ing. Anita Astuto – Presidente del circolo Legambiente Caltagirone
Michele Elia – Guida turistica
Nell’occasione il nostro circolo ha voluto organizzare una visita guidata per la promozione dell’itinerario “Alla scoperta del Liberty floreale di Caltagirone” a cura della Presidente del circolo Ing. Anita Astuto e della guida turistica Michele Elia, con il patrocinio del Comune di Caltagirone.

Un’ esplorazione dei tesori architettonici dell’epoca, per avviare un processo di presa di coscienza collettiva del patrimonio che abbiamo negli ultimi anni dimenticato, forse offuscato dalla notorietà che l’appartenenza ad una delle otto città del sito UNESCO “Le città Tardo Barocche del Val di Noto” ha dato alla nostra città.

Un gruppo di cittadini di tutte le età, nostri soci e non solo – alcuni curiosi di saperne di più, altri per il piacere di condividere un pomeriggio dedicato alla bellezza – si sono lasciati affascinare dalle straordinarie opere architettoniche del periodo Liberty presenti in città. 

Partiti dal Piano San Luigi nel primo pomeriggio, il gruppo ha avuto l’opportunità di osservare ciò che spesso ha sotto gli occhi distrattamente, testimonianze preziose di un’epoca ricca di stile e creatività. Una città protagonista nell’epoca del modernismo, consapevole delle proprie potenzialità e proiettata verso il futuro. 

Ci siamo soffermati sulla bellezza del progetto urbanistico di Ernesto Basile di “ingresso alla città di Caltagirone” voluto da Don Luigi Sturzo osservando come gli edifici che lì si affacciano dialoghino fra loro: l’edificio scolastico (ex biblioteca comunale, oggi Museo del Presepe) anch’esso progettato da Ernesto Basile, la Casa Sinatra e la Casa Compagno e l’incompiuto belvedere verso l’Etna. Addentrati nella Villa Comunale per raggiungere la Balaustra della Fabbrica Vella, al fresco dei viali, abbiamo avuto l’occasione di interrompere il cammino per leggere alcuni brani di documenti che testimoniano quanto questo meraviglioso giardino storico sia nel patrimonio genetico dei cittadini di Caltagirone.

Guadagnando l’uscita dalla Villa dalla via Giardini Pubblici ci siamo soffermati sul Politeama Ingrassia per poi proseguire verso il centro storico, per vedere la facciata della Cattedrale, il Palazzo delle Quattro Stagioni e il Palazzo delle Poste sulla via Vittorio Emanuele, ancora il retro del Palazzo Municipale, il Palazzo delle Magnolie e immancabilmente l’Officina Elettrica di Ernesto Basile

Arrivati a Scalamatrice33 “un luogo dell’anima” come amano definirla i suoi creatori e custodi Peppe e Elide, che ringraziamo ancora per l’ospitalità e per la magia del luogo che ci hanno messo a disposizione, siamo stati raggiunti dal Sindaco Fabio Roccuzzo che ci ha tenuto a porgere i suoi saluti ed esprimere l’apprezzamento verso l’iniziativa Salvalarte e l’attività di Legambiente, ulteriormente raccontata da Paola Di Vita, Responsabile Beni Culturali di Legambiente Sicilia. Dopo i saluti del presidente di ADI Sicilia, Andrea Branciforti, l’aperitalk organizzato a conclusione del pomeriggio, si è sviluppato di fronte ad una xilografia di Andrea Parini, che ritraeva Piano San Luigi – punto d’inizio del nostro itinerario, con vista dalla Casa Compagno. Un’ opera protagonista di un aneddoto piacevolmente raccontato dal suo proprietario l’Arch. Gaetano Di Gregorio che in collegamento da Venezia ha aggiunto ulteriori notizie appunto sulla storia della Casa Compagno, dimora della sua famiglia.

“Liberty in Sicily” non si esaurirà qui. L’itinerario che abbiamo percorso non è esaustivo di tutto quello che avremmo voluto vedere e, come richiesto dai tanti che hanno partecipato, proseguiremo con un altro appuntamento. Legambiente si impegna a continuare la sua missione di tutela e del patrimonio culturale, sensibilizzando l’opinione pubblica. Il nostro Circolo in particolare, con il sostegno di Legambiente Sicilia, lavorerà per ottenere il riconoscimento dell’itinerario Liberty di Caltagirone nel Reseau ART Nouveau Network.

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle iniziative di Legambiente, potete visitare il sito web ufficiale www.legambiente.it.


ph. Fabio Navarra

Recent posts

Leave a comment

×

Ciao!

Vuoi parlare con noi? Clicca qui sotto per chattare

× Scrivici